26.11.07

VIESTE: ALLA MATERNA "MANZONI" SI CONVIVE CON GLI ALLAGAMENTI

Inviato da redazionecentrale il 25/11/2007 9:21:43 (10 letture) Articoli dello stesso autore

VIESTE. Piove nella scuola materna "Manzoni" anche se all'esterno splende il sole. Infatti il 20 novembre 2007 ha cominciato ad infiltrarsi acqua dal tetto a causa di un tubo rotto e, attraverso il vecchio e malmesso solaio della scuola, è penetrata allagando i bagni e l'entrata della scuola stessa. L'accaduto non è un caso, ma solo l'ennesimo risvolto di una scuola che cade a pezzi, così come denunciato per iscritto già da un anno dai genitori dei bimbi che frequentano la "Manzoni", l'ennesima conseguenza che si aggiunge alla lunga lista di pericoli e insidie.

In questo edificio scolastico, non essendo garantito il livello minimo di sicurezza, si gioca gratuitamente con la pelle dei bambini, che corrono un rischio quotidiano. Non si dimentichi che i bambini della scuola materna sono ovviamente i soggetti più esposti agli infortuni.
In data 11/11/2006 i genitori della scuola "Manzoni" denunciarono all'Amministrazione comunale: «Muri con vistose crepe. Doppio sbarramento posto all'ingresso con aperture verso I'interno (e non verso l'esodo) e senza sistemi o automatismi antipanico, di cui uno addirittura con vetrate di facile sfondamento. Finestre con vetri frangibili con ante apribili solo verso I'interno con spigoli in metallo posizionati a livello dell'altezza media dei bambini precisamente all'altezza del loro volto e del loro cervelletto. Pareti dei bagni piene di umidità e con intonaco scrostato. Pavimento del bagno con rialzi e dossi che facilitano cadute e scivolamenti. Porte di accesso alle aule apribili e chiudibili solo con la forza di un adulto».

Da quel giorno nulla di concreto si è posto in essere. Forse la tragedia di San Giuliano di Puglia (ad un'ora e mezza di viaggio da noi) da queste parti non ha nulla da insegnare.
Se ci fosse da evacuare l'edificio (per incendio, terremoto, crolli dovuti a cedimenti strutturali, ecc.) cosa succederebbe ai bambini, insegnanti ed addetti quando ad ostacolare il loro libero ed urgente deflusso all'esterno vi è una vetrata ed un portone perfetti per l'intrappolamento. Il Comune di Vieste ha "omesso o dimenticato" persino di richiedere in tempo utile (agosto 2007) i previsti finanziamenti per l'edilizia scolastica. Allora, se non ha bisogno di questi fondi per risolvere i problemi della sicurezza negli edifici scolastici quali sono gli ostacoli che si frappongono alla sicurezza delle nostre scuole??
Si spero che il responsabile per la sicurezza, che ogni edificio scolastico dovrebbe avere, abbia ben chiara questa situazione e provveda ad una seria valutazione dei rischi e pericoli esistenti nell'edificio.
In un anno di tempo dalla prima diffida non è stata adottata nemmeno una soluzione transitoria in grado di garantire il minimo livello di adeguata sicurezza per i nostri bambini.
In tale contesto si rischia di abituarsi al peggio, di assuefarsi alla mancanza di servizi, però noi genitori non possiamo permettercelo perche è in gioco la sicurezza dei nostri figli e non possiamo quindi adattarci alla precarietà. Ecco per che quest'anno,a differenza dell'anno, passeremo alle vie di fatto denunciando ogni cosa agli enti competenti: Procura, Asl, Vigili del fuoco, Ispels, Prefettura, Genio civile, al fine di smuovore l'immobilismo colposo.
Con la consapevolezza di vivere a Vieste e non nel terzo mondo, con le nostre iniziative vogliamo che il Comune prenda coscienza del problema e non Io snobbi così come ha fatto sinora. Insomma abbiamo diritto ad una scuola "certificata": dotata di certificato di agibilità statica, di certificato di agibilità igienico sanitaria e di tutte le altre certificazioni richieste dalla legge che diano sicurezza a coloro che la frequentano e tolgano dal patema d'animo i genitori.

I genitori della scuola materna "Manzoni"

2 commenti:

Lupo Sordo ha detto...

Non c'è da stupirsi. Io da piccolo, come altri prima di me e dopo di me hanno frequentato una scuola, che stranamente solo dopo il fatto di San Giuliano si sono accorti che non era sicura.

ciubby82 ha detto...

è uno scandalo....le autorita' locali dovrebbero intervenire subito....i coccodrilli ci sono dappertutto.voglio proprio vedere cosa faranno!