15.10.07

Vieste: sequestrata rete da posta di 250 metri

Sequestrata una rete da posta di circa 250 metri di lunghezza che era stata collocata all'ingresso del porto di Vieste perchè priva di qualsiasi segnalamento marittimo, sia diurno sia notturno. L'operazione, effettuata da una motovedetta Cp 543, è stata fatta per eliminare rischi alla sicurezza della navigazione e delle persone: proprio per questo, infatti, è vietata qualsiasi attività di pesca all'interno dei porti o nelle loro vicinanze. Per il comandante dell'ufficio marittimo, tenente Massimo Simoncelli, la rete era stata collocata da 'pescatori occasionali e improvvisati che si avvalgono di strumenti professionali per la pesca senza averne la licenza di pesca e senza conoscere leggi e regolamenti'. Piazzare reti da posta in luoghi vietati come i porti, infatti, reca 'serio pericolo - sottolinea Simoncelli - agli utenti del mare e intralcio alla navigazione'.

Tatiana Bellizzi

Nessun commento: